Bersani manda inviato per discutere della posizione su Lombardo

Un uomo del segretario del Partito Democratico incontrerà nei prossimi giorni i dirigenti siciliani per valutare gli ultimi sviluppi sul presidente della Regione

PALERMO. Un componente della segreteria nazionale del Pd inviato da Pierluigi Bersani sarà in Sicilia nei prossimi giorni per incontrare i dirigenti regionali del partito per discutere della posizione dei democratici nei confronti del governo regionale. Anche alla luce dell'inchiesta avviata dal rapporto dei carabinieri del Ros su presunti rapporti tra Cosa nostra e la politica, nella quale è indagato anche il governatore Raffaele Lombardo. L'invio del dirigente nazionale in Sicilia, che potrebbe essere Maurizio Migliavacca, è stato deciso oggi pomeriggio a Roma in un incontro tra Bersani con il segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, e il capogruppo all'Ars, Antonello Cracolici. Nella riunione in Sicilia saranno affrontati i temi che riguardano il ruolo del Pd in vista dell'esame del bilancio e della finanziaria e del sostegno del partito alle riforme del governo Lombardo. In una lettera, ad un quotidiano, Lupo aveva affermato: "il Pd ha affrontato il confronto sulle riforme partendo da proprie proposte, senza per questo condividere le scelte gestionali del Governo, contribuendo ad approvare la legge sul piano casa e la riforma del sistema rifiuti esclusivamente nell'interesse della Sicilia". Ieri il gruppo parlamentare all'Ars aveva deciso al termine di una riunione di andare avanti concentrandosi su una finanziaria innovativa che "contenga temi come la riforma della formazione professionale e lo scioglimento degli enti inutili, e attendere che sulla vicenda giudiziaria che riguarda Lombardo, indagato a Catania  sia fatta chiarezza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati