Gp Malaysia: freccia Hamilton, la Ferrari c'è

Il pilota inglese della McLaren è stato il più veloce nelle prove libere. Bene le due rosse, che hanno lavorato molto in vista della gara

SEPANG. Un venerdì "normale", sfruttato soprattutto per preparare la gara di domenica sul circuito di Sepang. Parola di Fernando Alonso che fa capire come in casa Ferrari non ci sia nessuna preoccupazione per gli alti empi fatti segnare nelle prime due prove libere in vista del Gran Premio della Malaysia, terza gara della stagione 2010 di Formula 1. Red Bull, Mercedes e McLaren hanno dimostrato di essere in gran forma collezionando giri veloci, ma per le Rosse "non ci sono motivi per essere pessimisti".  La McLaren di Hamilton è stata la più rapida in assoluto a Sepang seguita dalla Red Bull di Vettel, mentre è andata bene anche la Mercedes dell'ex Michael Schumacher. Tuttavia, il leader del Mondiale Alonso assicura che il team di Maranello ha lavorato esclusivamente per la gara e che i tempi delle libere non hanno nessun valore: "é stato un venerdì molto normale con tempi che non significano niente, potevo essere settimo, secondo o ultimo, non c'é una spiegazione; dipende sempre da quello che fanno le altre squadre e dai nostri programmi. Tutto é andato bene, siamo riusciti a provare le due gomme e siamo più pronti. La macchina è andata bene, è molto consistente, solo un po' di sottosterzo questa mattina, mentre è stata ok nel pomeriggio. Domani - ha proseguito lo spagnolo - proveremo
con poca benzina e speriamo di essere pronti per le qualifiche ed avere una macchina quasi perfetta". Per scoprire i veri rapporti di forza lo spagnolo dà appuntamento a domani quando si correranno le prove ufficiali: "non penso - ha concluso Alonso nel paddock del circuito di Sepang - che le prestazioni delle vetture possano cambiare tanto da un week end all'altro. Sappiamo che non sarà facile ma possiamo restare ottimisti. Red
Bull, Mercedes e McLaren fanno dei bei tempi ma vediamo domani". Ma c'é qualcosa che preoccupa di questa pista? "No", assicura Alonso, "niente in particolare. Solo il caldo é la questione che dobbiamo tenere sotto controllo". Sulla stessa lunghezza d'onda di Alonso il compagno di scuderia Felipe Massa: "Come sempre è difficile trarre conclusioni affrettate dopo queste tre ore di prove libere. Abbiamo svolto un programma diverso rispetto alle altre squadre principali quindi - spiega il pilota brasiliano - non posso dire dove siamo rispetto a loro. Vero è che Red Bull e McLaren sembrano andare molto bene: vedremo quello che potremo fare in qualifica e, soprattutto, in gara. Abbiamo cercato di trovare un
buon assetto e di capire come si comportano gli pneumatici. La macchina si comporta abbastanza bene. Dobbiamo soltanto lavorare un po' per migliorare la prestazione assoluta ma non ci sono problemi in settori specifici. Anche su un circuito dove ci sono diverse curve molto veloci la F10 mi dà buone sensazioni". Come i due piloti il responsabile della gestione sportiva del scuderia Ferrari, Stefano Domenicali, sottolinea come i tempi di
oggi siano poco indicativi dei veri valori in campo. "Quest'anno è impossibile giudicare con esattezza dove siamo rispetto agli altri dopo le prime tre ore di prove libere. La
giornata di oggi non fa eccezione a questa regola. Da parte nostra abbiamo seguito un programma ben preciso, rivolto a raccogliere dati in vista della gara di domenica. Ancora una volta si prospetta un weekend molto equilibrato con almeno quattro squadre in grado di lottare per le prime posizioni. L'incognita maggiore è però legata alle condizioni meteorologiche: da quando siamo qui a Sepang non passa giorno che un temporale faccia la sua comparsa durante l'orario previsto per lo svolgimento delle qualifiche e della gara e se ciò dovesse verificarsi anche domani e domenica, allora ogni pronostico potrebbe essere scombussolato".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati