Sequestrati inerti in un torrente del Messinese

CASTELMOLA. Centotrenta tonnellate di materiale inerte provenienti dal torrente di Santa Venera sono state sequestrate a Castelmola, in provincia di Messina, da militari della guardia di finanza. Il materiale sarebbe stato prelevato dal torrente e poi depositato vicino a un macchinario per la separazione e il raffinamento della sabbia. Sequestrato dai militari anche un escavatore utilizzato per asportare il materiale e un camion usato per il trasporto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati