Operazione “Pasqua sicura” a Palermo, impiegati oltre 400 carabinieri

In strada militari di quartiere ma anche pattuglie a piedi in borghese, per l'attività antitruffa. Previste anche perlustrazioni nei comuni più isolati della provincia

PALERMO. Parte l'operazione denominata “Pasqua sicura”, allestita dai carabinieri del comando provinciale di Palermo, in attuazione dei servizi straordinari, ed a scopo preventivo, per il controllo del territorio durante il ponte pasquale. Il comandante provinciale, colonnello Teo Luzi, avrà a disposizione oltre 400 uomini e 150 automezzi che verranno coadiuvati dal personale del 12° Battaglione Sicilia.
Verranno impiegati carabinieri di quartiere, pronti a raccogliere notizie sul territorio, ma anche pattuglie a piedi in borghese, per l'attività antitruffa, di contrasto agli scippi ed alle rapine. Previste anche perlustrazioni automontate nelle frazioni e nelle contrade dei Comuni più isolati, per combattere i furti negli appartamenti. Impegnati anche gli elicotteri dell'Arma, di stanza nel 9° Elinucleo di Boccadifalco, a Palermo, che vigileranno dall'alto sulle arterie principali e secondarie della provincia, allo scopo di monitorare il flusso veicolare.
Previsti anche servizi in strada, con i nuclei radiomobili pronti ad intervenire in auto e moto: verranno utilizzate varie apparecchiature elettroniche, dagli etilometri agli autovelox. In programma anche un monitoraggio dei boschi, per prevenire possibili incendi soprattutto nel giorno di Pasquetta. Gli uomini dislocati sul campo saranno in stretto contatto con la centrale operativa di Palermo. Sotto osservazione anche le coste, grazie all'intervento di motovedette che vigileranno da Cefalù a Terrasini, controllando natanti e acquascooter e perseguendo eventuali comportamenti scorretti in mare o lungo il litorale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati