Riti magici per curare malattia, arrestata macedone a Pachino

Prometteva aiuti e guarigioni a donne gravemente malate in cambio di migliaia di euro. E' l'accusa contestata dalla polizia Cvetanka Radulovic

PACHINO. Prometteva aiuti e guarigioni con l'ausilio di riti magici a donne gravemente malate in cambio di migliaia di euro. E' l'accusa contestata dalla polizia a una macedone di 46 anni, Cvetanka Radulovic, residente a Ro (Ferrara), che è stata arrestata per truffa e estorsione.  I fatti contestati sarebbero avvenuti a Pachino, nel Siracusano, nell'estate del 2009. Secondo l'accusa le vittime pagavano anche con oggetti preziosi, che venivano richiesti dalla 'guaritrice' pena il fallimento dei riti propiziatori e la conseguente mancata guarigione. Dalle indagini della polizia è emerso che, in un caso, l'indagata avrebbe minacciato una delle sue clienti che accortasi di essere stata raggirata, voleva interrompere i pagamenti.  Nei confronti della 'guaritrice' macedone il Gip di Siracusa, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. La donna è stata arrestata da agenti della Questura di Ferrara e poi condotta nella casa circondariale di Bologna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati