Lombardo, procura di Catania conferma le indagini del Ros

Lo fa con una nota ufficiale, firmata dal procuratore capo Vincenzo D'Agata, senza fare ufficialmente nomi di eventuali indagati, per "evitare il quotidiano e reiterato stillicidio di notizie con la diffusione di fuorvianti informazioni"

PALERMO. La Procura della Repubblica di Catania, "venendo meno al riserbo mantenuto", per la prima volta conferma ufficialmente l'esistenza delle indagini dei carabinieri del Ros su esponenti di Cosa nostra e su presunti rapporti con esponenti politici e amministratori. Lo fa con una nota ufficiale, firmata dal procuratore capo Vincenzo D'Agata, senza fare ufficialmente nomi di eventuali indagati, per "evitare il quotidiano e reiterato stillicidio di notizie con la diffusione di fuorvianti informazioni". Il magistrato conferma le "notizie diffuse dalla stampa" sulla richiesta del "presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo", avanzata tramite l'avvocato Carmelo Galati, di "potere rendere dichiarazioni e fornire chiarimenti" alla Procura di Catania.  Nella dichiarazione si definiscono invece come ricostruzioni "fantasiose e assolutamente prive di fondamento" le notizie su presunte "divergenze o opinioni all'interno dell'ufficio".  Il procuratore D'Agata conferma infine che sulla fuga di notizie è stata "aperta un inchiesta", con indagati, per "rivelazione  di segreto d'ufficio"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati