Rischio di crolli al cimitero, Fazio: interventi dopo Pasqua

Gentile signor sindaco, occorre ridare pace ai nostri cari defunti al cimitero di Trapani. Dopo il  pericolo crolli di qualche mese fa, vorrei sapere se ci sono novità circa il piano di intervento messo a punto dal Comune per il recupero della struttura. Per troppo tempo la nostra incolumità è stata messa seriamente a rischio e spesso le decisioni del Comune di chiudere parte del cimitero, non ha incontrato il favore di molti cittadini. Non ci potete togliere l'unico conforto che ci rimane, dopo la morte di qualche nostro caro parente. Tuttavia, non Le nascondo che sono mesi che non vado a portare più fiori sulla tomba di mio marito, per paura che la struttura mal messa possa provocare danni a me e a chi solitamente mi accompagna.
MARIA PATTI

Gentile signora Patti, l'amministrazione comunale si è vista costretta ad intervenire per recuperare loculi che stavano crollando, a causa dell'assoluta mancanza di interventi fatti nel passato, dalla negligenza con cui sono state realizzate molte opere e soprattutto dalla mancanza di attenzione da parte di coloro che avrebbero dovuto controllare la corretta esecuzione delle opere stesse. Pertanto, l'amministrazione ha dovuto da una parte provvedere alla realizzazione di nuovi loculi, per colmare tale esigenza, dall'altra intervenire per recuperare e risanare le cattive opere fatte nel passato, attraverso un piano di risanamento ed ampliamento. Ciò ha costretto ad impedire l'accesso in alcune parti del cimitero, determinando certamente problemi. Una scelta inevitabile per garantire la sicurezza e per potere creare i presupposti per gli interventi programmati. Le anticipo che subito dopo Pasqua molte strutture che rappresentano oggi pericolo per la pubblica incolumità saranno interamente ricostruite.
IL SINDACO DI TRAPANI, GIROLAMO FAZIO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati