Cassani e Balzaretti: "A Catania obbligatorio vincere"

Il terzino destro: "Conquistare il derby ci darebbe la spinta decisiva per conservare il quarto posto". L'esterno sinistro: "Se continuiamo come nell'ultimo mese non ci ferma nessuno"

PALERMO. Vincere a Catania, per la spinta decisiva nella corsa alla qualificazione in Champions League. È questa in sintesi l’idea di Federico Balzaretti e Mattia Cassani, che hanno preso parte insieme alla conferenza stampa di oggi al Tenente Onorato.
Se ieri Tedesco ha sottolineayo che la partita di sabato a Catania non è una come le altre, Cassani sa che, oltre a essere una partita speciale, sarà una gara che arriva in un momento delicato per la stagione. «Questo derby è particolare e vincere a Catania potrebbe dare lo slancio decisivo alla volata finale». Sulla stessa lunghezza d’onda l’altro terzino rosanero, Balzaretti.«Ci teniamo tantissimo al derby, anche perché avvertiamo che è una partita che in città si vive diversamente. Può rappresentare lo snodo importante della nostra stagione. Andiamo lì per vincere».
Il prossimo derby sarà una delle ultime sette partite che manca alla fine della stagione e i due difensori-amici non escludono nessuno per la corsa alla Champions: dal Napoli alla Juve, alla Sampdoria, fino alle squadre leggermente più attardate, come Fiorentina e Genoa. Di una cosa, però, è certo Cassani: «Se il Palermo fa il Palermo, come fino ad ora, è molto dura anche per le altre. Dobbiamo fare la corsa su noi stessi». Le sensazioni che mostrano i due terzini rosanero in conferenza per il finale di stagione sono positive, e trovano giustificazione nelle ultime prestazioni della squadra, «come quella contro il Bologna, in cui il Palermo –aggiunge Balzaretti – ha dimostrato grande maturità. Stiamo dimostrando sul campo di essere una grande squadra, anche se noi ci definiamo ancora una buona squadra. Un po’ di presunzione, però, non fa mai male. L’importante è conservare l’umiltà di sempre. Inoltre rimanere quarti in classifica per un mese dimostra che non abbiamo paura».
Proprio per questo motivo, è proprio Balzaretti a cominciare a fare qualche calcolo, per arrivare alla agognata quota Champions. «Credo che rispetto all’anno passato la quota si sia abbassata. Ritengo che arrivare a 62 punti significherebbe Champions (il Palermo al momento ha 51 punti con sette gare da giocare, ndr). Penso basterebbe vincere tutte le gare casalinghe e fare un gran colpo fuori». Vederli accanto in una conferenza stampa a giugno vestiti d’azzurro sarebbe il sogno dei tifosi rosanero, e non solo, ma Balzaretti non ci crede e fa anche una battuta. «Io non ci vado di sicuro. Lo auguro, invece, a Mattia, non perché è mio amico, ma perché sta dimostrando di essere uno dei terzini più forti in circolazione», afferma Balzaretti, che augura al collega della fascia opposta anche di essere l’uomo derby. «Sarebbe ora che si sbloccasse – riferendosi a Cassani -. In ogni caso chiunque sia l’uomo derby, spero abbia la maglia rosanero».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati