Indagine su Lombardo, D’Agata: la notizia ha una matrice politica

Il procuratore capo di Catania: la diffusione dell’indagine è "determinata da interessi e da contrapposizioni dei quali i giornali divengono a volte involontario strumento"

CATANIA. "La propalazione sui giornali di notizie come quella pubblicata da Repubblica ha quasi sempre una matrice politica". Lo afferma in una nota il procuratore capo di Catania, Vincenzo D'Agata, sull'inchiesta sul presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, che nel merito "non commenta".
Secondo il magistrato la notizia "non è stata certo diffusa dall'Azione cattolica" la sua pubblicazione è "determinata da interessi e da contrapposizioni di natura politica dei quali i giornali divengono a volte involontario strumento". "Ma nel diffondere le notizie - sottolinea il procuratore capo di Catania - i giornalisti fanno il loro corretto mestiere".
"Ben diversa è la funzione del magistrato – conclude D'Agata - che da matrici, interessi e strumentalizzazioni politiche deve e intende restare assolutamente estraneo. Allo stato in conseguenza non ritengo di dover fare alcuna dichiarazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati