Applicare la green economy alla formazione; l’assessore: una riforma opportuna

Egregio onorevole Centorrino, la trasformazione verde dei modi di progettare, consumare, produrre e smaltire è considerata una strategia fondamentale per superare la crisi economica ed ecologica che stiamo attraversando. Energie rinnovabili, edilizia, trasporti, agricoltura, turismo, produzioni alimentari, comunicazione, finanza, gestione dei rifiuti e sicurezza del territorio...
L’elenco è lunghissimo, e dimostra che la green economy interessa ogni comparto produttivo, generando nuovi posti di lavoro e consentendo la riqualificazione di molti di quei profili che non trovano più spazio nel mercato dell´occupazione. Se si guarda al futuro l'economia verde potrebbe raggiungere i 250mila posti di lavoro per il 2020. Almeno stando alle conclusioni dello studio dello Iefe (Centre for research on energy and environmental economics and policy) dell'Università Bocconi si tratta della prima ricerca completa che proietta stime attendibili sull'Italia energetica del 2020 che analizza diversi scenari.
La capacità della nostra industria di rispondere alla sfida tecnologica, di ricerca e sviluppo, di innovazione, oltre che alla cooperazione tra pubblico e privato, potrà configurare diverse prospettive in base allo «sfruttamento delle opportunità».
Che ne pensa onorevole assessore, di includere questi temi, agganciandoli in maniera uniforme, alla tanto attesa riforma della formazione professionale?
Saluti e buon lavoro
CARMELO TASSONE

Rispondo al signor Tassone, che il suo suggerimento è prezioso, opportuno e tempestivo. Infatti, stiamo studiando aree privilegiate di formazione, tra le quali questa da lei citata, sollecitati, tra l'altro, anche da alcuni settori produttivi che agiscono nell'ambito delle energie alternative, come ad esempio quelli che allestiscono pannelli solari. Una possibile ipotesi di lavoro nella riforma della formazione è quella di assicurare premialità ai corsi progettati nelle aree individuate come aree di sviluppo.
L’ASSESSORE, MARIO CENTORRINO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati