Roma, tentata violenza sessuale davanti all’ascensore

ROMA. Un uomo di 35 anni tenta di violentare una donna di 30 davanti all'ascensore e poi fugge, ma viene individuato e denunciato dalla polizia per atti osceni e tentata violenza sessuale. Seduto nella sua auto, parcheggiata in strada, con fari e motore spenti, ha aspettato che la donna aprisse il portone e si é avvicinato ai citofoni fingendo di cercare qualcuno dei condomini. La donna ha poi raggiunto l'ascensore e lui le ha chiesto con tono pacato a quale piano fosse diretta, ma quando si è girata si è accorta che l'uomo aveva i pantaloni calati e stava cercando di toccarla; le urla della donna lo hanno messo in fuga.
La vittima si è però rivolta agli agenti del commissariato Vescovio che, acquisendo informazioni dai vicini sono riusciti a risalire ai numeri parziali della targa dell'auto del giovane.
I poliziotti hanno così ascoltato la proprietaria dell'auto, una donna di 60 anni, la quale ha più volte assicurato che soltanto lei utilizzava la vettura. Ma gli investigatori non le hanno creduto ed hanno mostrato alla vittima la foto dei figli, uno dei quali è stato riconosciuto proprio come l'aggressore. I poliziotti nell'appartamento dell'uomo hanno sequestrato undici cartucce revocandogli così la licenza di porto d'armi per tiro al volo e denunciandolo anche per detenzione illegale di munizioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati