I soldi della formazione alle università? Centorrino: possibile anche in Sicilia

Egregio assessore, ho saputo che in Puglia è stato approvato un provvedimento che destina parte dei fondi europei della formazione professionale per finanziare in maniera suppletiva o aggiuntiva sia le borse di dottorato, sia le borse di specializzazione post lauream degli atenei pugliesi. Considerato che l’Ateneo palermitano, com’è pubblicamente noto, soffre di una gravissima crisi finanziaria, che sta mettendo in forse o rallentando il bando per i dottorati di ricerca, e che tale crisi ha bloccato altri tipi di finanziamento alla ricerca di giovani laureati, è possibile che anche la Regione siciliana si muova in tal senso? Destinando fondi che già esistono  e sono subito utilizzabili in un ambito cruciale per l’innovazione e lo sviluppo? Del resto la  formazione professionale d’eccellenza è proprio quella che si svolge all’Università. In questo modo attiveremmo degli aiuti vitali per i nostri
migliori laureati evitando la fuga dalla Sicilia.  Tra l’altro una simile proposta è stata avanzata con interrogazione dell’onorevole Davide Faraone.
Grazie
MILA SPICOLA



Anche in Sicilia l'ente può destinare parte dei fondi a borse formative, dove non è previsto compenso mensile per stagisti.
L’ASSESSORE, MARIO CENTORRINO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati