Domani a Palermo l’eccellenza dei vini trentini

PALERMO. Degustazioni enogastronomiche, seminari ed incontri. Il capoluogo siciliano ospita e fa conoscere la terra del Trentino attraverso i suoi vini, le sue grappe e i prodotti della sua terra.
Fa tappa a Palermo il “Trentino Wine”, un appuntamento con il gusto e i sapori di questa Provincia del nord Italia, che si svolgerà domani lunedì 29 marzo, dalle 17 alle 23, nei locali dell’Hotel Villa Igiea Hilton (Salita Belmonte 43) e che sarà anticipato, esclusivamente per i giornalisti invitati, da un aperitivo di presentazione che verrà offerto alle 12.
Un’occasione per far conoscere agli esperti, agli appassionati e ai semplici curiosi, una selezione di 51 vini e 10 Trentino Grappa d’eccellenza, nel corso di degustazioni e wine tasting che si svolgeranno nella Sala Belle Epoque dell’albergo e a cui prenderanno parte i produttori di 30 cantine e 10 distillerie della zona.
Accanto ai vini e alle grappe, anche una selezione dei migliori prodotti gastronomici del Trentino: la Spressa delle Giudicarie d.o.p., il Puzzone di Moena, la Vezzena di Folgaria e il Lavarone, Casolet della Val di Sole, Trentingrana, carne salada, olio extravergine d’oliva del Garda Trentino, Lucanica trentina, Golden Delicious d.o.p. mela Val di Non, Red Delicious d.o.p. mela Val di Non e Renetta Canada Dop mela Val di Non.
Contestualmente, nella vicina Sala Basile, troveranno spazio gli approfondimenti monotematici di tre diversi seminari-degustazione, in cui winemaker e giornalisti aiuteranno il pubblico ad orientarsi in questo territorio di montagna. Si comincerà alle 18 con “Le età del TRENTODOC” - Laboratorio del Gusto Slow Food; alle 20 l’Associazione Italiana Sommelier presenterà Müller Thurgau, Marzemino e Teroldego rotaliano, tre autoctoni del Trentino; ed infine, alle 21.30, si discuterà della Trentino Grappa con gli esperti dell’Anag (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa ed Acqueviti).
I vigneti trentini si estendono su una superficie di 10.000 ettari, con un’altitudine che varia dai 200 agli 800 m s.l.m. Oltre il 70% dei vini prodotti nella regione sono Doc e un cenno particolare va al TRENTODOC metodo classico, un vero e proprio vanto della produzione che rappresenta più del 35% di quella nazionale. Per le bollicine di montagna, infatti, si è appena chiuso un 2009 esaltante: ben due etichette si sono aggiudicate il titolo di miglior spumante d’Italia sulle più prestigiose guide di vini nazionali, sono nate sei nuove etichette e il novero dei produttori si è arricchito con l’ingresso di una nuova casa spumantistica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati