Lotta ai tumori del seno, a Palermo riparte il progetto Diana

Aperte le iscrizioni alle donne che vorranno partecipare alla sperimentazione. Dovranno seguire una dieta mediterranea e fare attività fisica

PALERMO. Parte una nuova fase del progetto Diana, lo studio scientifico di prevenzione del tumore al seno attraverso l’alimentazione e lo stile di vita, condotto dal Dipartimento di Oncologia dell’Azienda Ospedaliera Civico, diretta da Dario Allegra. E’aperta l’iscrizione per le donne che intendano essere coinvolte dallo studio, seguendo la dieta mediterranea e adottando semplici scelte di cibi e di prodotti naturali.
Questi gli indirizzi e i numeri telefonici ai quali rivolgersi per ottenere informazioni: Registro Tumori specializzato Mammella della Provincia di Palermo A.R.N.A.S Civico - Di Cristina - Benfratelli-Dipartimento di Oncologia; U.O. Oncologia Sperimentale, Piazzale N. Leotta, 2 90127 – Palermo. 091 6664347/346/339, fax 091 6664352 email: registrotumori@ospedalecivicopa.org.
Il progetto DIANA, sostenuto e finanziato dal Ministero della Salute, è uno studio che si rivolge a donne operate per tumore al seno ed ha l’obiettivo di valutare se una sana alimentazione ed una adeguata attività fisica possano ridurre il rischio di recidive nel carcinoma mammario. Il progetto, vede la collaborazione dell’Azienda Ospedaliera Civico e dell’ Istituto Nazionale dei Tumori. Lo studio individua due differenti interventi sullo stile di vita: nel primo i ricercatori forniscono indicazioni su dieta e attività fisica basate essenzialmente sui dati scientifici e su raccomandazioni internazionali, nel secondo invece è proposta una più marcata modifica delle abitudini alimentari e dell’attività fisica attraverso incontri di gruppo, corsi e seminari. Lo studio è coordinato dall’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e dall’Istituto Europeo di Oncologia di Milano in collaborazione con altri centri di Napoli, Palermo, (Ospedale Civico)Perugia, Potenza, Torino.
Allo studio Diana possono aderire tutte le donne che rispondono alle seguenti caratteristiche:
- Avere meno di 70 anni
- Aver avuto un tumore della mammella negli ultimi cinque anni
- Non aver avuto recidive
- Essere disponibili a modificare lo stile di vita
La partecipazione attiva implica la disponibilità a modificare la propria alimentazione e stile di vita secondo le indicazioni che verranno fornite, a sottoporsi periodicamente ad un prelievo di sangue, ad esami delle urine ed a misurazioni del peso, della circonferenza vita, della pressione arteriosa ecc. e rispondere ad alcuni questionari periodicamente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati