La società in silenzio stampa

PALERMO. Si è chiuso dietro il silenzio stampa il Palermo, al termine del pareggio beffardo per 2-2 sul campo del Genoa. Verosimile come motivazione di questa decisione il fatto di non fare rilasciare dichiarazioni a caldo sull’arbitraggio dai tesserati della società rosanero. I giocatori del Palermo, infatti, hanno lasciato il campo imbufaliti per le decisioni prese dall’arbitro Valeri negli ultimi minuti di gara, in cui il direttore di gara ha concesso sette minuti di recupero. Anche il tecnico dei rosa, Rossi era impegnato a trattenere alcuni dei suoi. I minuti di extra time erano quattro, ma l’infortunio di Balzaretti ha fatto allungare il recupero. Proprio nel recupero del recupero è nata l’azione che ha portato al rigore realizzato da Kharja che ha fissato il risultato sul definitivo 2-2. A fine gara ha parlato solo Migliaccio ai microfoni di Sky. «Siamo amareggiati perché erano due punti in più già in tasca. Comunque abbiamo fatto un’altra ottima partita», ha affermato il centrocampista del Palermo, che ha invitato comunque i compagni a guardare avanti e a non fare drammi. Un invito più che mai azzeccato, dato che il Palermo anche ieri sera ha dimostrato di essere in forma meritando di vincere contro una delle migliori squadre in casa, e dimostrando di poter lottare fino alla fine per il traguardo Champions League. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati