Espone striscione inneggiante alla mafia: donna identificata

Gela. E' una donna di 57, più volte ricoverata per cure psichiatriche, l'autrice dello striscione inneggiante alla mafia, esposto domenica mattina sulla facciata dell'ospedale di Gela, per protestare contro la chiusura della divisione di malattie infettive, decisa dal servizio sanitario regionale. I carabinieri, che l'hanno identificata, stanno ancora valutando i risvolti penali della vicenda. "Tuttavia - scrivono gli stessi inquirenti - data la natura e l'identità della donna, estranea ai contesti mafiosi, si è accertato che non si tratterebbe di un gesto, realmente inneggiante alla mafia stessa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati