Ecomafia e Zen: ecco i businnes di Liga

Arrivano altre accuse per l'architetto arrestato lunedì scorso, considerato l'erede dei Lo Piccolo nel mandamento di Tommaso Natale. Ieri l'interrogatorio, scena muta sulle accuse per Cosa Nostra

PALERMO. Il piano di lottizazzione allo Zen, dove c'era la sua firma per costruire diciotto alloggi sociali, con delle "accelerazioni" sospette sulle procedure. Le discariche abusive di Cosa Nostra, le grosse buche scavate per nascondere i rifiuti speciali. L'ammissione davanti al giudice delle indagini preliminari che sì, il vero titolare dell'Euteco era lui. Sono queste le altre accuse rivolte a Giuseppe Liga, arrestato lunedì scorso, considerato l'erede dei Lo Piccolo nel mandamento di Tommaso Natale. Ulteriori approfondimenti sull'edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati