Riforma rifiuti all'Ars, Cgil: "Ennesimo pastrocchio"

Il segretario generale della Funzione pubblica Palazzotto: "Chiarezza sull'emendamento che apre le porte al ripristino dei vecchi Ato"

Palermo. "Ancora una volta il governo ha presentato in aula un emendamento che apre le porte al ripristino dei vecchi Ato. Lombardo faccia chiarezza sulle reali intenzioni dell'esecutivo e l'Ars vigili in aula affinché la riforma dei rifiuti non si trasformi nell'ennesimo pastrocchio alla siciliana".    
Lo dice in una nota Michele Palazzotto, segretario generale di Fp Cgil Sicilia dopo la presentazione in aula di due emendamenti governativi che di fatto consentono la formazione di Srr, le società di gestione degli ambiti, anche a comuni aggregati in consorzi di ambito.    
"Gli emendamenti sono stati accantonati ma non ritirati", dice Palazzotto. E aggiunge: "La Fp Cgil Sicilia condivide l'ipotesi avanzata da varie parti di prevedere una Srr in più nelle città metropolitane per potere garantire un servizio realmente efficiente, ma ricreare Strutture di gestione in aggiunta a quelle provinciali anche per altri comuni e fino al numero massimo dei vecchi Ato come propone l'emendamento governativo 9.34 presentato stasera, è inconcepibile".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati