Droga a Canicattì, due condannati e otto assolti

Il processo è nato da un'inchiesta di polizia. A Gaspare Facciponte sono stati inflitti 7 anni di carcere, a Lia Surma Castellano un anno. Il giudice ha accolto solo in parte le accuse del pm

Canicattì. Si è concluso con due condanne e otto assoluzioni il processo nato da un'inchiesta della polizia su un traffico di droga a Canicattì. La sentenza é stata emessa del giudice monocratico Luca D'Addario.    
A Gaspare Facciponte, 34 anni, sono stati comminati 7 anni di reclusione e 35 mila euro di multa. Condanna (un anno) anche per Lia Surma Castellano. Assolti tutti gli altri imputati: Giovanni Putano di 39 anni, Angelo Palermo di 31 anni, Antonio Rampello, 28 anni, Adriana Burgio, Fabio Muratore, 35 anni, Antonino Restifo, Fortunato Lo Nobile, 46 anni e Antonio Parla, 39.    
Il giudice ha accolto solo in parte il quadro accusatorio del pubblico ministero che proprio un anno fa aveva chiesto quattro assoluzioni e sei condanne a complessivi 29 anni di reclusione e 145 mila euro di multa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati