Sicilia, Politica

L'arresto di Liga, Berlusconi: "Mafia verso la sconfitta totale"

Il premier in una nota: "L'ennesimo successo nella lotta alla criminalità organizzata che è stata intrapresa dal Governo, dalle forze di polizia e dalla magistratura". Maroni: "Vicini a Messina Denaro"

Roma. "L'odierno arresto di Giuseppe Liga e di altri tre esponenti mafiosi rappresenta l'ennesimo successo nella lotta contro la criminalità organizzata che è stata intrapresa dal Governo, dalle forze di polizia e dalla magistratura": così il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, in una nota.    
"Agli uomini e alle donne della Guardia di Finanza e della Dia di Palermo - aggiunge - va il ringraziamento mio personale e di tutto il Governo. Le recenti norme varate da questo governo, i nuovi mezzi messi a disposizione e la costante efficienza delle forze dell'ordine stanno infliggendo alla malavita colpi durissimi che, ne sono certo - conclude Berlusconi - porteranno alla sconfitta definitiva della mafia nel nostro Paese".
L'arresto del "nuovo boss della mafia palermitana mostra quello che già sapevamo cioé l'evoluzione dei vertici mafiosi, che non sono più alla Totò Riina, sanguinari criminali che vivono in casolari nascosti, ma sono il mondo delle professioni, quello che consideriamo il terzo livello". Così il ministro dell'Interno Roberto Maroni.    
Parlando a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico dell'università dell'Insubria a Varese, Maroni ha detto di ritenere la lotta alla mafia "la cosa più confortante, per quanto mi riguarda, dell'azione del governo". Il ministro ha quindi concluso: "siamo arrivati ad un arresto al giorno e penso siamo ormai vicini anche alla cattura del boss dei boss Matteo Messina Denaro, stiamo ottenendo risultati straordinari".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati