Molotov per gioco, muore quattordicenne milanese

BERGAMO. E' morto ieri sera agli Ospedali Riuniti di Bergamo Francesco Obinu, il ragazzino di 14 anni di Cassano d'Adda (Milano) che una settimana fa era rimasto ferito dallo scoppio di una bottiglia molotov artigianale, confezionata e fatta esplodere per gioco insieme ad altri due amici di 14 e 15 anni nella zona industriale di Cassano. Il ragazzino era ricoverato da domenica scorsa ai Riuniti, dov'era stato trasferito dopo un primo ricovero all'ospedale di Treviglio (Bergamo). Il giovane aveva riportato ferite in tutto il corpo e soprattutto nella zona dell'addome; le sue condizioni di salute sono apparse da subito molto gravi, ma con il passare delle ore sembravano essersi stabilizzate. I medici non avevano comunque mai sciolto la prognosi. Venerdì il quadro clinico si è ulteriormente aggravato, fino al decesso del ragazzo. I due amici erano stati portati invece all'ospedale di Melzo (Milano); uno dei due è già stato dimesso, mentre l'altro è tuttora ricoverato, non in pericolo di vita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati