Amia, un bando per pulire la discarica di Bellolampo

Il progetto prevede l’impiego di nuovi precari e non del personale a disposizione dell’azienda. Pronti 40 mila euro per un mese di lavoro. Il commissario liquidatore Lo Cicero: “Non abbiamo in organico operai idonei a questo intervento”


PALERMO. Nuovo bando dell’Amia per la pulizia straordinaria nella discarica di Bellolampo. Per l’intervento, l'azienda di igiene ambientale non impiegherà il personale a disposizione nei propri organici ma operai precari. L’idea arriva sebbene molti lavoratori siano poco impegnati per la scarsa dotazione di autocompattatori, e altri siano  in ferie forzate. L’obiettivo è di coinvolgere le cooperative dei cenciaioli che da giorni stanno protestano in città. Il bando pubblico che l’Amia sta preparando dovrebbe garantire un mese di lavoro con un progetto da 40 mila euro. Gaetano Lo Cicero, commissario liquidatore dell'Amia, dice: “Non abbiamo altro personale idoneo a questo tipo di intervento”. I dettagli sul Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati