Donna uccisa a Modica, il marito confessa: "Voleva lasciarmi"

Orazio Toscano, 39 anni ha ammesso in carcere al gip di avere ucciso lunedì scorso la moglie Maria Concita Russo perché voleva separarsi da lui

Modica. Orazio Toscano, 39 anni ha confessato, in carcere al gip Patricia Di Marco, di avere ucciso lunedì scorso la moglie Maria Concita Russo, 36 anni.  L'uomo ha detto di averla assassinata perché voleva separarsi da lui. La coppia ha tre figli, una ragazza di 15 anni e due bambini di 10 e 7 che sono stati affidati alla zia materna. L'autopsia eseguita ieri ha chiarito che la donna è morta per sfondamento della calotta cranica. Il marito l'ha colpita con violenza con un grosso masso, sbattendola anche contro il gard-rail, dopo averla strangolata con una corda di tela per serrande. Orazio Toscano ha anche detto che la lite è avvenuta durante un giro in automobile. I coniugi erano sulla nuova Toyota Yaris che Toscano avrebbe voluto regalare alla moglie per il compleanno. Appena due ore prima del delitto la donna aveva inserito su Facebook il messaggio: "non sempre si può lasciare tutto al destino, a volte bisogna dargli una mano". Nei prossimi giorni Toscano sarà sottoposto a perizia psichiatrica: il suo avvocato, Salvatore Poidomani, ha sostenuto che fosse incapace di intendere e di volere al momento del delitto. L'accusa ritiene invece che l'uxoricida fosse cosciente, confermando anche la tesi del delitto d'impeto ed escludendo quindi l'aggravante della premeditazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati