Berlusconi: "Con la Sinistra un'Italia meno libera"

Il premier attacca l'opposizione durante il comizio nel corso della manifestazione del Pdl. "Non si può impedire ai cittadini di votare un partito. Siamo qui per reagire"

ROMA. "Se la sinistra dovesse vincere, l'Italia sarà meno libera". Lo afferma il premier Silvio Berlusconi, intervenendo in Piazza S.Giovanni alla manifestazione del Pdl. "Se ci fosse stata un'opposizione democratica - prosegue - non avrebbe impedito ai cittadini di votare un partito. Noi non lo avremmo fatto". Il presidente del Consiglio, di fronte ad una folla di persone ("Siamo oltre un milione", ha detto) ha continuato ribadendo che "Siamo qui per reagire a due mesi  di attacchi ingiusti e offensivi della sinistra e dei suoi  giudici, siamo qui per per domandare che venga confermato il  nostro di diritto al voto a Roma e il nostro diritto a non  essere spiati. Con l'esclusione della nostra  lista la sinistra e i magistrati politicizzati, quelli che hanno perfino il ritratto di Che Guevara, hanno cercato di farci  credere che questa fosse una situazione dovuta alla nostra  incapacità". Sulla recente inchiesta di Trani il premier ha dichiarato: " I magistrati politicizzati si sono inventati l'ennesima inchiesta sul nulla basandosi sulle intercettazioni di alcune mie telefonate"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati