San Fratello non rinuncia alla festa dei Giudei

San Fratello. Nonostante la grave frana che ha colpito il paese lo scorso 14 febbraio costringendo circa 1.500 abitanti a lasciare le proprie case a San Fratello le tradizioni non muoiono. Mercoledì giovedì e venerdì Santi per le vie del centro dei Nebrodi si terrà la storica festa dei Giudei, che accompagnano Gesù al Calvario.  Una manifestazione unica nel suo genere che affonda le sue radici nel Medioevo: uomini incappucciati, con vestiti dai colori sgargianti, con le loro trombe disturberanno le manifestazioni religiose. Una festa, quella dei Giudei, che ha sempre attratto nel paese dei Nebrodi ogni anno migliaia di visitatori. Confermata anche la sacra rappresentazione dell'ultima cena per la sera del giovedì santo.  La festa comincia all'alba del mercoledì Santo: vengono preparati i sepolcri in tutte le chiese parrocchiali. Anche le donne con religioso silenzio e luttuoso dolore cingono con manto nero il capo della Madonna della Pietà, espongono la Santa Croce, portano in segno votivo i piatti dove germogliano grano, lenticchie e ceci cresciuti per qualche settimana al buio. Una tradizione vuole che il mercoledì Santo ogni fidanzata mandi a casa del suo sposo un agnello di pasta di mandorle; qualche giorno dopo questi lo restituisce per mangiarlo insieme, al pranzo di Pasqua.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati