Mafia, rimandato a venerdì il verdetto del processo Rebus

Disposto l'esame di una decina di collaboratori di giustizia. Tra questi anche Mariangela Di Trapani, moglie del boss Salvino Madonia

Palermo. Il gup di Palermo Lorenzo Matassa, a sorpresa, a conclusione di una lunga camera di consiglio al termine della quale avrebbe dovuto decidere il processo a 7 presunti mafiosi, ha disposto l'esame di una decina di collaboratori di giustizia ritenendo necessario un ulteriore approfondimento probatorio. Slitta così il verdetto del processo denominato Rebus che vede alla sbarra, tra gli altri, Mariangela Di Trapani, moglie del boss palermitano Salvino Madonia e i presunti mafiosi Vincenzo Sgadari e Francesco di Pace. Tra i pentiti che saranno sentiti anche collaboratori storici come Francesco Paolo Onorato e Giovanni Brusca. Il processo è stato rinviato a venerdì prossimo per stabilire le date degli esami.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati