La sagra del mandorlo in fiore e le auto in sosta, Zambuto: l'ordine pubblico prima di tutto

Egregio Sindaco, ritengo che la Sagra del Mandorlo in Fiore vada organizzata meglio, considerando maggiormente le esigenze di noi cittadini soprattutto se disabili. Ricordando l'ultima edizione, siamo stati letteralmente presi alla sprovvista circa la rivoluzione del traffico prevista per il giorno della sagra. Noi abitanti di via Acrone, via Esseneto, via Callicratide e via Manzoni siamo stati svegliati dai rumori dei carro attrezzi impegnati a portare via tutte le auto in sosta, senza tener conto di nulla nemmeno dei disabili. Multe a raffica ai danni di noi cittadini, ignari delle disposizioni comunali circa il piano traffico deciso dal Comune, per favorire lo svolgimento della manifestazione. È necessaria una migliore organizzazione così come un maggiore preavviso da dare a noi agrigentini, perché trovo assolutamente ingiusto che, per una semplice sagra, si debba ledere così la tranquillità dei residenti.
Emanuele Amato

Illustre sig. Amato,
ritengo, anche se non è precisato nella sua lettera, che Ella si riferisca alla giornata conclusiva dell’ultima edizione della “Sagra del mandorlo in fiore” e cioè a domenica 21 febbraio. In tale occasione, come è consuetudine da decine di anni, si svolge la grande sfilata conclusiva che attraversa non solo il centro cittadino nella sua parte alta, ma anche le strade a sud della zona urbana.
Ebbene, in tali siti, con apposita ordinanza sindacale del venerdì precedente, adeguatamente pubblicizzata, per come previsto dalla normativa, con appositi cartelli nelle aree che dovevano subire delle variazioni nella circolazione veicolare, è stato disposto il divieto di sosta per ovvi preminenti interessi d’ordine pubblico, direttamente collegati con l’enorme afflusso di persone che storicamente partecipano all’ultima giornata della “Sagra”.
E’ ovvio che in tale contesto la presenza di autoveicoli in sosta costituirebbe un ostacolo alla sicurezza pubblica. Trovo comunque molto sensata la sua proposta di avvisare tempestivamente i cittadini quando intervengono delle modifiche alla circolazione motorizzata, specialmente quando si tratti di fatti non consuetudinari.
Marco Zambuto, sindaco di Agrigento

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati