Staminali, in Australia la Chiesa cattolica finanzia la ricerca

L'arcidiocesi di Sydney ha annunciato un sussidio pari a 65 mila euro

SYDNEY. La chiesa cattolica australiana ha finanziato per la quarta volta un progetto di ricerca sull'uso medico delle cellule staminali adulte, che ritiene eticamente accettabili, a differenza dell'uso delle staminali embrionali. L'arcidiocesi di Sydney ha annunciato oggi un sussidio pari a 65 mila euro "per sostenere e promuovere la ricerca sul potenziale terapeutico delle cellule staminali adulte", come ha spiegato l'arcivescovo di Sydney, Card. George Pell.
Il denaro è stato consegnato al dott. Carl Walkley dell'Istituto St Vincent di ricerca medica di Melbourne, per un progetto che mira a migliorare il successo del trapianto di cellule staminali adulte nel rigenerare la formazione di sangue nei pazienti che soffrono di disturbi ematici, come leucemia e cancro. "Il sussidio migliorerà " la conoscenza della cellule staminali adulte, di come esse  operano esattamente e di come è possibile utilizzarle, ha detto il dott. Walkley. "Ad esempio, speriamo di trovare la maniera di migliorare l'efficacia dei trapianti di midollo spinale e del trattamento delle malattie del sangue".
Il cardinale Pell ha sottolineato che il successo di questa ricerca potrà portare a importanti  applicazioni cliniche. "Se questo sarà il caso, il progetto del  dott. Walkley darà un contributo molto significativo alla scienza medica", ha detto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati