Mafia catanese, Laudani collabora con la giustizia

Le dichiarazioni del boss, 32 anni, arrestato nel corso dell'operazione Abisso, sono state trasmesse dalla Dda alla Procura generale di Catania

Catania. Il boss mafioso catanese Giuseppe Laudani sta collaborando da circa un mese con la giustizia. Lo si è appreso durante una udienza del processo d'appello al re dei supermercati Sebastiano Scuto. Le sue dichiarazioni sono state depositate dal procuratore generale di Catania Gaetano Siscaro. Le dichiarazioni di Laudani sono state trasmesse dalla Dda alla Procura Generale di Catania. Giuseppe Laudani, 32 anni, fu arrestato nel corso dell'operazione "Abisso".     
La sua prima apparizione da pentito in un'aula di giustizia é in programma venerdì prossimo durante il processo a Scuto, in una udienza che si svolgerà a porte chiuse.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati