Redditi, Fleres il senatore siciliano più ricco

L'esponente del Pdl comanda la classifica con quasi 313 mila euro. Tra i deputati spicca l'avvocato civilista dell'Italia dei Valori Ignazio Messina

Roma. Pubblicati i redditi per il 2008 di Camera e Senato, si fanno i conti in tasca anche ai politici siciliani. Ad aggiudicarsi il primo posto nella classifica dei senatori più ricchi è il catanese Salvo Fleres del Pdl, che nel 2008 ha dichiarato al fisco 312.877 euro, mentre a chiudere la lista è Bruno Alicata, anche lui del Pdl, che si ferma a quota 86.212. In media, però, i siciliani di Palazzo Madama hanno un imponibile che oscilla tra i 130 e i 200 mila euro annui. A superare il padrone di casa del Senato, Renato Schifani, che per il 2008 ha dichiarato un reddito di 190.643 euro, è stato il senatore trapanese Antonio D’Alì del Pdl, che si è aggiudicato un imponibile di 192.039 euro. Per la capogruppo del Pd, Anna Finocchiaro, nata a Modica ma eletta in Emilia Romagna, l’imponibile è pari invece a 116.611 euro. In quel di Palazzo Montecitorio le cose non vanno di certo peggio. A primeggiare è l’avvocato civilista palermitano di Italia dei valori, Ignazio Messina, con una dichiarazione Irpef pari a 257.957 euro, lo segue l’ex leader della Cisl e ora parlamentare democratico Sergio D’Antoni, il cui reddito è di 254.163. Si piazza al terzo posto, ma con poco distacco, Enrico La Loggia del Pdl con 252.384 euro, mentre l’ex ministro messinese degli Esteri, Antonio Martino, di euro ne ha dichiarati 233.071. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia oggi in edicola, dove è anche pubblicato l’elenco completo delle dichiarazioni dei redditi di tutti i deputati e senatori siciliani.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati