Tenta di abusare di ragazza in ascensore: condannato a 3 anni

Canicattì. Un uomo di Canicattì, nell'agrigentino, è stato condannato dal gup di Caltanissetta a 3 anni per aver tentato di abusare di una ragazza nissena, mentre erano insieme in ascensore. Marco Diana era accusato di violenza sessuale ed è stato processato con il rito abbreviato, dal Gup Francesco Lauricella che ha emesso una sentenza più severa rispetto ai 2 anni e 8 mesi chiesti dal Pm Edoardo De Santis. L'imputato, inoltre, dovrà pagare una provvisionale di 1.500 euro in favore della ragazza oggi maggiorenne costituitasi parte civile, ma che ne aveva 16 quando avvenne l'episodio. E' stato grazie alla sua testimonianza che l'imputato venne identificato. Diana, una sera di maggio del 2007, avrebbe visto la ragazza che stava rincasando. Quando lei ha aperto il portone Marco Diana l'avrebbe seguita fino all'ascensore. A un tratto il giovane ha bloccato l'elevatore, e avrebbe palpeggiato la ragazza nelle parti intime. Le urla della sedicenne costrinsero l'uomo a fermare l'ascensore a un piano e a scappare per le scale. Un paio di giorni dopo la ragazza rivide il suo aggressore a Caltanissetta, al volante dell'auto di cui riuscì ad annotare il numero di targa. I carabinieri così risalirono a Diana, che venne riconosciuto dalla minorenne durante un incidente probatorio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati