Beckham ko: addio Mondiale

Il centrocampista inglese si è rotto il tendine d'Achille. Per lui stagione finita e addio Mondiale. Galliani: "Si riprenderà presto, ha grande forza d'animo"

Milano. Dal prato di San Siro ad una clinica finlandese per operarsi. Dicendo addio al prosieguo del campionato ed al Mondiale in Sudafrica, cui teneva tantissimo. E' l'amaro destino di David Beckham, alla fine della gara vinta contro il Chievo. Una partita che ha unito la gioia per il quasi aggancio all'Inter al dolore per la rottura del tendine d'Achille della gamba sinistra del giocatore inglese.
Beckham ha subito capito la gravità dell'infortunio. L'allenatore Leonardo, infatti, ha rivelato che Beckham aveva sentito salire il muscolo del polpaccio "sintomo evidente del tipo di infortunio" che aveva subito, ha spiegato il tecnico.    
Il giocatore, che è stato accolto con un applauso da alcuni sostenitori all'uscita degli spogliatoi, si prepara ora a partire, oggi, per la Finlandia, dove sarà operato dal dottor Sakari Orava, considerato un luminare nel suo campo.    L'operazione è prevista per il pomeriggio o al più tardi nella giornata di martedì. Per lui quindi si prospetta uno stop di circa cinque o sei mesi: stagione finita e addio anche ai prossimi Mondiali, quelli che vista l'età sarebbero stati i suoi ultimi.    
"Si riprenderà presto - ha detto Galliani - David ha una grande forza d'animo. L'ho abbracciato quando era nello spogliatoio, e gli ho detto se vuole l'anno prossimo starà con noi".     
Anche Leonardo non è riuscito a gioire per l'avvicinamento in classifica all'Inter: "l'infortunio di David - ha detto il tecnico brasiliano - ci fa stare male". Una dedica è stata fatta anche da Seedorf, autore del gol-partita: "E' sempre brutto quando qualcuno si infortuna, vorrà dire che daremo il massimo anche per lui".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati