Trasporto di rifiuti speciali e ricettazione: arrestati fratelli nel Palermitano

Palermo. A bordo di una Ape Car carica di batterie per auto, pompe meccaniche per tiraggio di acqua fuori uso, raccordi di tubazioni, cavi di rame e vari metalli, trasportavano rifiuti speciali e pericolosi altamente inquinanti, senza le dovute autorizzazioni. I carabinieri hanno arrestato a Marineo, nel Palermitano, i fratello Pietro e Angelo Lo Presti, di 18 e 23 anni. Con molta probabilità, i due si accingevano a scaricare per strada i rifiuti che trasportavano per evitare i costi di smaltimento. Inoltre, il mezzo sul quale circolavano era stato rubato a Palermo lo scorso 10 luglio. Il veicolo e i detriti sono stati posti sotto sequestro penale e affidati a una ditta specializzata, mentre gli arrestati sono stati rinchiusi al Cavallacci di Termini Imerese, dove dovranno rispondere di trasporto di rifiuti speciali pericolosi e ricettazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati