Allarme randagi nel quartiere Villa Tasca Cammarata: subito un intervento

Gentilissimo sindaco Cammarata,le scrivo con la speranza che possa dare risposta alla mia e-mail. Mi chiamo Stefania Vassallo e le scrivo per segnalarle una situazione che sta diventando ingestibile. E' da circa un anno e più che nel quartiere Villa Tasca di Palermo si aggira un branco formato da 3/4 cani. Questi cani hanno l'abitudine di rincorrere e aggredire i passanti, che siano a passeggio o su mezzi (macchine, moto).
Più volte ho rischiato sia io che altri di cadere dalla moto, perchè all'improvviso sbucano dagli angoli e rincorrono i motori. Molti siamo arrivati al punto di non uscire la sera, perchè ci vediamo inseguiti da più cani, sta diventando una situazione pesante.
Per quanto mi riguarda non mi sento più padrona della mia vita, premetto che amo gli animali e ho pure io un cane ma vivere con la paura di essere aggrediti non è piacevole...
Questi cani si trovano quasi sempre vicino la scuola elementare "Ettore Arculeo". Vorrei sapere come interverrete in proposito, visto che altre persone hanno fatto delle svariate segnalazioni al Comune di Palermo e non hanno avuto risposta.
Stefania Vassallo

Gentile signora Vassallo, la ripartizione sanità sta provvedendo ad inviare già oggi una squadra di intervento del canile municipale,per verificare la situazione e provvedere.
Anch’io , come lei, amo molto gli animali e sono convinto che, nella gran parte dei casi, non rappresentino un pericolo. Ma il branco, purtroppo, segue regole particolari (spesso purtroppo anche fra gli essere umani) e non tutte garantiscono condizioni di sicurezza. Concordo dunque con Lei sulla necessità di intervenire per riportare serenità in quella zona. Stia tranquilla, comunque: nessuno farà del male agli animali che verranno ricoverati al canile municipale.
Il sindaco di Palermo, Diego Cammarata  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati