Racket, due condanne per pizzo ad un panettiere

L'uomo aveva denunciato l'episodio, rivolgendosi alla polizia. Nel corso di un incidente probatorio aveva poi riconosciuto le persone che avevano cercato di imporgli il pizzo.

Palermo. Il Gup del Tribunale di Palermo, Sergio Ziino, ha condannato a 4 anni di carcere Giuseppe Cassaro  ed a 3 Domenico Romeo: erano imputati del tentativo di  estorsione ai danni di un panettiere del quartiere  dell'Arenella. L'uomo aveva denunciato l'episodio, rivolgendosi  alla polizia. Nel corso di un incidente probatorio aveva poi  riconosciuto le persone che avevano cercato di imporgli il  pizzo.  La 'persona offesa', appoggiata dalle associazioni  antiracket, non si era comunque costituita parte civile al  processo, celebrato col rito abbreviato. Sono state parte civile  invece proprio le associazioni, cui è stato riconosciuto un  risarcimento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati