Termini, Cimino rilancia: "Subito l'auto elettrica"

Il finanziere: "Priorità al progetto. Si partirà già da aprile". Previsti investimenti di 267.000 euro

Palermo. “Preso atto dei tempi prolungati delle decisioni del tavolo al ministero dello Sviluppo Economico (da cui peraltro si ricevono confortanti riscontri in merito alla completezza della propria proposta ), Cape darà priorità alla costruzione della rete ed allo sviluppo dei sistemi solari di mobilità (un progetto che prevede 500 assunzioni a Termini Imerese ex Fiat e 2.000 nel resto della Sicilia) con partenza in aprile 2010, lasciando alle attese sulle decisioni governative l'avvio della fase operativa della produzione di auto elettriche a Termini Imerese (1.000 assunti ex Fiat)”. E’ quanto si legge in una nota di Cape del finanziare Simone Cimino, il quale ha anche commentato le dichiarazioni del governatore Lombardo: “L'auto elettrica sta per divenire il futuro della mobilità in Europa e la Sicilia può diventare uno degli hub europei di sviluppo. Cape sta raccogliendo migliaia di adesioni attraverso il proprio sondaggio che rafforzano il convincimento che li territorio è pronto a tale sfida. Confidiamo nel fatto che le evoluzioni di tali progetti diano conforto anche alle autorità regionali allo stesso livello di quelle che si sono raccolte in altre sedi, nazionali ed internazionali, oltre che nell'opinione pubblica. Sarà nostro dovere vincere le comprensibili prudenze rispetto a questa rivoluzione industriale in atto”.  Cape prevede investimenti pari a 267.000 euro per nuovo occupato nelle tre società.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati