Rifiuti, sindacati: "Emergenza nel Palermitano"

Secondo l'analisi di Cgil, Cisl e Uil la spazzatura ricadente nei 27 comuni del Coinres ha invaso anche la zona costiera

Palermo. "La munnizza, oltre al territorio  ricadente nei 27 comuni del Coinres, ha invaso la zona costiera  da Isola delle Femmine fino a Trappeto, nei 12 comuni dell'Ato  Pa1". Lo denunciano Cgil, Cisl e Uil. "I lavoratori da noi rappresentati - sottolineano i  sindacati - non sono in sciopero o stato di agitazione, ma a  totale disposizione della società, la stessa che con due note  inviate in questi giorni alle istituzioni competenti e alle  stesse organizzazioni sindacali ha dichiarato l'impossibilità a  gestire il servizio nei 12 comuni di competenza per la mancanza  di liquidità per il pagamento dei salari, di idoneità dei  mezzi, e a mettere a norma di sicurezza le strutture adibite ad  autoparco". "Tutto ciò - aggiungono i sindacati - ha generato il panico  tra le maestranze, soprattutto dopo l'arrivo in alcuni comuni di  ditte private esterne incaricate dagli stessi comuni a gestite  l'emergenza igienico sanitaria. Ci chiediamo come mai gli stessi  comuni soci trovano le risorse per pagare ditte esterne e non  per provvedere ai pagamenti nei confronti della società.  Sarebbe più logico che i sindaci dei comuni soci trovassero il  coraggio e la determinazione di riconoscere di non essere in  grado di gestire la società. Se non hanno questo coraggio  provino a dare le dimisioni".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati