Omicidio di mafia a Catania

Agguato nel rione San Cristoforo. La vittima è Salvatore Tucci, 30 anni, assassinato con diversi colpi di arma da fuoco da distanza ravvicinata. Secondo gli investigatori si tratta di un regolamento di conti nel mondo della droga

Catania. Un uomo è stato ucciso in un agguato di stampo mafioso ieri sera nello storico rione San Cristoforo di Catania. La vittima, che era senza documenti ma che testimoni presenti sul luogo e investigatori che in passato lo avrebbero arrestato hanno ritenuto di riconoscere in Salvatore Tucci, di 30 anni, è stata assassinata con divesi colpi di arma da fuoco sparati da distanza ravvicinata. Sul posto per i rilievi e le indagini sono presenti carabinieri del reparto operativo del comando provinciale, coordinati dal sostituto procuratore della Dda di Catania, Agata Santonocito.
L'uomo era da solo seduto al lato guida di una Fiat Panda, risultata rubata, quando un sicario gli si è avvicinato e gli ha sparato contro cinque colpi di pistola alla testa, due dei quali al volto. Secondo gli investigatori l'omicidio potrebbe essere maturato all'ambito di un regolamento di conti nel mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti. Tucci, infatti, in passato era stato denunciato come spacciatore.
La vittima è indicata da carabinieri come vicino alla cosca Bonaccorso, noto come Carateddi, e un suo fratello era stato fermato nell'ambito dell'operazione antimafia Revenge. Ma gli investigatori escludono che il delitto possa essere maturato nell'ambito della faida che contrappone clan rivali a Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati