Uccise anziana a Ribera: dopo 4 anni ergastolo a un romeno

La pena inflitta a Costantin Botanescu che il 27 febbraio 2006 uccise Vincenzina Galati, morta per soffocamento nella sua casa

Ribera. Il gup del tribunale di Sciacca, Cinzia Alcamo, ha condannato all'ergastolo Costantin Botanescu, 29 anni, romeno accusato dell'omicidio dell'ottantenne Vincenzina Galati, uccisa il 27 febbraio del 2006 nella sua casa di Ribera, in provincia di Agrigento. La posizione di Botanescu era stata stralciata perché quando vennero arrestati per l'omicidio Liliana Doinica Hunuzau di 28 anni e Mihai Daniel Maftei di 24 anni, già condannati all'ergastolo, si trovava detenuto per altri reati in Grecia da dove è stato, poi, estradato. Un mese fa, la Cassazione ha confermato l'ergastolo inflitto dalla Corte d'Assise d'appello per Hunuzau e Maftei. Vincenzina Galati morì per soffocamento. Fu trovata, nella sua abitazione, legata al letto. Costantin Botanesco ha rivelato che il gruppo aveva intenzione di commettere un furto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati