Droga nascosta nella cassetta Enel: arrestato giovane a Palermo

Ad essere stato fermato dai carabinieri Giuseppe Giustino Rizzo di 22 anni. Con un'altra operazione in manette Davide Sardina, pure lui accusato di spaccio

Palermo. Le cassette dell’Enel erano il rifugio per la sua droga, quella che spacciava e per cui è stato arrestato dai carabinieri di Palermo. A finire in manette il ventiduenne Giuseppe Giustino Rizzo, colto in flagrante dagli agenti che l’hanno fermato nella zona del quartiere Zisa proprio mentre stava consegnando ad un cliente un bustina piena di droga, precedentemente prelevata dalla cabina elettrica. A seguito dell’intervento dei carabinieri, nella cassetta dell’Enel sono stati trovati 5 grammi di cocaina e 13 di eroina, confezionati in dosi pronte per essere spacciate. L’arresto di Rizzo non è, però, l’unico effettuato dai carabinieri. In un altro intervento fatto insieme ai soldati del quarto reggimento Genio guastatori, infatti, è stato arrestato il pregiudicato Davide Sardina, di 22 anni, anche lui accusato di spaccio di stupefacenti. Il ragazzo è stato trovato in possesso di 17 stecche di hashish per un totale di 40 grammi, di 41 bustine di cocaina dal peso di 15 grammi e di 150 euro. Denunciata per concorso anche una casalinga di 36 anni, D.G., nella cui abitazione sono stati trovati un bilancino, della carta stagnola e delle bustine per il confezionamento delle singole dosi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati