Palermo, controllori chiedono il biglietto: in sei li aggrediscono

E' successo in via Oreto, nella linea 210. Alla base un diverbio con un ragazzo di 25 anni che, allontanato dall'autobus, avrebbe chiamato dei "rinforzi" per punire chi lo aveva "umiliato" facendo solo il proprio lavoro

Palermo. Momenti di panico tra i passeggeri di un autobus a Palermo preso d'assalto da sei persone, che, nel tentativo di pestare due controllori, hanno danneggiato la vettura a colpi di bastone. Il raid è scattato stamattina in via Oreto, una strada alla periferia della città, molto trafficata. Tutto è cominciato quando due controllori dell'Amat, azienda del trasporto pubblico locale, sono saliti sul bus della linea 210. I due hanno chiesto il biglietto ai passeggeri; quando si sono avvicinati a un giovane di circa 25 anni sono stati aggrediti verbalmente. Secondo alcuni testimoni, il ragazzo sarebbe andato in escandescenze e, quando l'autista ha aperto la bussola a una fermata, avrebbe spinto uno dei due controllori, facendolo cadere. C'é stata una colluttazione e i due dipendenti Amat sono riusciti a fare scendere il giovane dal mezzo. Il ragazzo avrebbe preso un bastone trovato in strada e avrebbe colpito il bus, all'angolo tra via Oreto e via Buonriposo. Sembrava tutto finito, ma una decina di minuti dopo l'autobus è stato raggiunto da sei persone a bordo di tre motocicli, tra cui il giovane che in precedenza aveva aggredito i controllori. Tra lo stupore degli automobilisti, i sei, alcuni armati di bastoni, hanno cominciato a colpire il mezzo che ha proseguito la corsa fino a quando, a un incrocio in via Belmonte Chiavelli, si è dovuto fermare. A quel punto, una delle tre moto si è bloccata davanti alla vettura; il presunto aggressore dei due controllori si sarebbe avvicinato al mezzo rompendo i tergicristalli e sfondando il parabrezza. A bordo del mezzo i passeggeri erano in preda al terrore: una donna ha avuto una crisi di nervi, un'altra ha perso i sensi per qualche secondo. Dopo aver colpito il mezzo più volte, i sei sono fuggiti, mentre l'autista del bus avvertiva la polizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati