Piano Casa, nelle nuove costruzioni ampliamenti fino al 35%

Respinto l’emendamento del Pdl che chiedeva di estendere la norma anche agli edifici abusivi e successivamente sanati

Palermo. Nella serata di ieri l'Ars ha approvato l'articolo 3 del Ddl sul cosiddetto Piano casa, che riguarda le possibilità di ampliamento per edifici - ultimati entro il 31 dicembre 2009 - da demolire e ricostruire: in questi casi è consentito l'ampliamento fino al 25 per cento in presenza di utilizzo di tecniche costruttive di bioedilizia, ma si può arrivare fino al 35 per cento in caso d'installazione di fonti di energie rinnovabili.
Nel corso del dibattito sull'articolo 3, l'aula ha respinto con voto segreto - 48 voti e 24 a favore - un emendamento del Pdl che chiedeva di estendere la norma anche agli edifici abusivi e successivamente sanati. L'aula ha quindi approvato gli articoli 6 e 7 che riguardano rispettivamente la “semplificazione e snellimento delle procedure”, ma anche le norme sulle “misure antisismiche”.
Nel pomeriggio era stato approvato l'articolo 2, che prevede la possibilità di ampliare fino al 20 per cento gli immobili, purché in presenza della riqualificazione: gli ampliamenti non possono in ogni caso superare i 200 metri cubi.
La seduta è stata rinviata a oggi alle 16. Restano da esaminare ancora tre articoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati