La parà morta torna in Sicilia, oggi la salma a Palermo

Il feretro di Giovanna Melania La Mantina, la paracadutista di 22 anni, partirà da Ravenna per la Sicilia alle 11. Sarà accolta nel capoluogo da tutte le autorità militari che accompagneranno la salma a Trapani, luogo d'origine della giovane, dove saranno celebrati i funerali

Ravenna. Rientrerà oggi a Palermo con volo militare la salma di Melania Giovanna La Mantia, la caporale di 22 anni originaria di Trapani il cui corpo è stato ripescato dopo cinque giorni di ricerche a 12 metri di profondità nel laghetto di cava 'Ca' Biancà nei pressi dell'aeroporto 'La Spreta' di Ravenna sul quale la militare si era lanciata con il paracadute il 20 febbraio scorso. Le autorità di Palermo accompagneranno il feretro alla caserma 'Turba', sede del Reggimento della militare, nella quale verrà allestita la camera ardente e celebrato il rito religioso. Ieri in mattinata all'obitorio sono state eseguite sia l'autopsia che la perizia sul paracadute disposte dal Pm Monica Gargiulo titolare del fascicolo. Quattro i consulenti, tra quelli del Gip, della Procura e dell'unico finora indagato per omicidio colposo. Si tratta del direttore di lancio, un esperto di paracadutismo originario della provincia di Mantova

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati