Fragalà, spuntano nuovi testimoni

Si tratta di alcuni passanti e residenti che si trovavano in via Nicolò Turrisi quando il penalista è stato aggredito. Sono stati sentiti dai carabinieri

Sicilia, Cronaca

Palermo. Ci sono nuovi testimoni che hanno assistito al pestaggio dell'avvocato Enzo Fragalà. Si tratta di alcuni passanti e residenti che si trovavano in via Nicolò Turrisi quando il penalista è stato aggredito, non appena sceso dal suo studio legale. Sono stati sentiti dai carabinieri del nucleo investigativo di Palermo e avrebbero confermato la descrizione dell'assassino - un uomo alto un metro e 90, dalla corporatura massiccia - aggiungendo nuovi tasselli alla ricostruzione, definiti significativi dagli inquirenti. In particolare, sarebbero riusciti a vedere il percorso fatto dall'aggressore per dileguarsi.  Intanto sono in corso i rilievi dei carabinieri del Ris di Messina che stanno analizzando gli indumenti, i caschi e un bastone utilizzato per arti marziali sequestrati all'unico indagato dell'inchiesta. Si tratta dell'impiegato di una profumeria alla periferia di Palermo. Le sue caratteristiche fisiche corrispondono alla descrizione fornita dai testimoni, ma i carabinieri sono cauti circa il suo coinvolgimento nel delitto

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati