Evasione fino al 18% negli istituti superiori siciliani

La percentuale più alta a Ragusa (22%), la più bassa a Messina (11%)

Palermo. A livello regionale l’evasione scolastica nelle scuole primarie è dello 0,82%. In questa percentuale diminuisce il peso dell’evasione dell’obbligo e aumenta quello della bocciatura. Il range della dispersione rapportato alle province vede agli antipodi: Palermo con il tasso più alto, pari all’1%, ed Enna con quello più basso appena dello 0,3%.
Sempre a livello regionale, il fenomeno registrato nella scuola secondaria di primo grado è del 9%. Percentuale più rilevante rispetto al dato riscontrato nella primaria. Non solo fa emergere la problematica della bocciatura come la causa principale, ma pone anche all’attenzione la crescita di un nuovo fenomeno, quello dell’abbandono precoce. Il tasso di evasione è comunque più alto nelle scuole superiori, che rimane del 18%, sul quale l’abbandono incide del 2%.
Nella scuola secondaria di primo grado il fenomeno aumenta, attestandosi al 18.94%. Anche se la percentuale più alta in Sicilia la detiene Ragusa con il 22%. Le scuole medie di Messina, sono quelle più virtuose dove il tasso di evasione è dell’11%.
M. L.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati