Formazione, Prof 2010 operativo tra una settimana

Il piano regionale dell'offerta formativa scatterà nei prossimi giorni dopo che l'assessore Mario Centorrino firmerà il relativo decreto, a cui sono stati apportati alcuni correttivi

Palermo. Il piano regionale dell'offerta  formativa (Prof) 2010 avrà inizio la prossima settimana, dopo  che l'assessore all'Istruzione e Formazione professionale, Mario  Centorrino, firmerà il relativo decreto.   "L'emergere di una serie di richieste di integrazione  relative ai mancati pagamenti arretrati - si legge in una nota -  aveva arrecato preoccupazione all'assessore, al presidente della  Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e ai sindacati  confederati, relativamente al possibile mantenimento degli  obiettivi di gestione prefissati nel prof 2010".  Al provvedimento sono stati apportati alcuni correttivi per  il contenimento della spesa: abolizione del gettone di presenza  per i componenti, sia interni che esterni, per la commissioni di  esami finali di qualifica; abolizione del compenso per il  presidente delle medesime commissioni nominato  dall'amministrazione e dell'obbligo di prestare fideiussioni  assicurative, limitatamente alla voce di costo personale; per le  rendicontazioni finali di spesa si provvederà con personale di  ruolo dell'amministrazione regionale per macroprogetti; sarà  obbligo degli enti di formazione presentare con cadenza  semestrale (30 giugno e 30 settembre di ciascun anno formativo),  gli estratti conto e contabilità distinta per macrovoce di  spesa; sono interdette nuove assunzioni di personale a tempo  indeterminato; limitatamente alla nuova programmazione saranno  consentiti contratti di collaborazione per le professionalità  non presenti in organico, facendo ricorso alle normali  autorizzazioni istituzionali; è fatto obbligo all'osservanza  del Ccnl di settore.   Gli Enti di formazione dovranno corrispondere con priorità  gli stipendi con cadenza mensile e quelli che dovessero fruire  di finanziamenti sulla linea 2 dell'avviso n. 12/09 sono  obbligati ad utilizzare, per la parte di attività temporalmente  coincidente, il personale in organico a tempo indeterminato; in  fase di rimodulazione finanziaria gli enti di formazione  adegueranno al costo massimo previsto per la precedente  annualità, l'indennità degli allievi; al fine di permettere il  controllo sugli atti amministravi, conti correnti e  tracciabilità della spesa, gli enti finanziati a valere della  Legge 24/76, dovranno prevedere, per l'attività formativa 2010,  una sede legale nel territorio della Regione siciliana,  intrattenendo rapporti di c/c postali o bancari con Istituti  aventi sede nella Regione Sicilia; non sarà riconosciuta la  spesa per assunzioni effettuate a tempo indeterminato nell'anno  2009, non autorizzate

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati