Piano casa, bocciato l'emendamento su ampliamento edifici abusivi

Niente 20 percento in più alle abitazioni non conformi anche se sanate. "E' giusto distinguere - detto il governatore Raffaele Lombardo, prima del voto - tra chi ha fatto le cose in regola e da chi ha commesso abusi anche se poi li ha condannati. E' una questione di equità "

Palermo. L'ampliamento del 20 per cento delle abitazioni non potrà essere applicato a edifici abusivi anche se sanati. Lo ha stabilito l'assemblea regionale bocciando con 47 voti contrari e 25 a favore l'emendamento del deputato del gruppo misto, Marianna Caronia, sostenuto da parte del Pdl e dell'Udc che equiparava gli edifici sanati a quelli in regola. Contrario all'emendamento era il governo. Lo scrutino è avvenuto con voto segreto. "E' giusto distinguere - detto il governatore Raffaele Lombardo, prima del voto - tra chi ha fatto le cose in regola e da chi ha commesso abusi anche se poi li ha condannati. E' una questione di equità ".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati