Sicilia, Sport

Hamilton "licenzia" il padre e cerca un nuovo manager

Il pilota inglese della McLaren ha interrotto la collaborazione lavorativa con il genitore. "Non sarei qui senza di lui - dice - ma è ora di fare scelte diverse"

Londra. Lewis Hamilton è alla ricerca di un nuovo manager dopo che lui e suo padre Anthony hanno deciso di interrompere la loro stretta collaborazione in Formula Uno. Il campione del mondo della McLaren nel 2008,la cui carriera è stata guidata da suo padre da quando ha iniziato con i kart a otto anni, ha detto ai giornalisti che sentiva che fosse venuto il momento di cambiare. "Abbiamo parlato per un po' ed è venuto fuori che era ora di fare alcuni cambiamenti" ha detto il 25enne durante una conferenza telefonica. "Non c'é fretta, ma ad un certo punto mi troverò un nuovo manager".  Hamilton, che sarà affiancato alla McLaren dal connazionale Jenson Button, ha detto che la decisione è stata più causa dell'aumento degli impegni di suo padre che un suo desiderio.  Hamilton padre gestisce gli interessi di altri piloti come quello di riserva della Force India, Paul di Resta e dell' adolescente go-Kartista Nyck de Vries. Ha anche un lavoro nel mondo del calcio e sta formando una accademia per dare ai giovani aspiranti la possibilità di provare delle vetture di Formula Uno. "Per me, ha fatto il suo lavoro. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di arrivare in Formula Uno e di diventare campione del mondo", ha detto Hamilton. "Non avrei potuto fare questo senza di lui. E' stato presente in ogni gara della la mia vita. Non so chi potrebbe dire che il loro papà è stato con lui in ogni singola gara", ha aggiunto.  "Non sarei stato qui se non fosse stato per lui, per le decisioni che mi ha aiutato a prendere e le strade che ha preso e lo sforzo che ha messo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati