Truffa all'Ue e allo Stato da tre milioni: sette denunciati a Catania

Nel mirino della Guardia di finanza una società che imbottiglia bevande gassate. L'impresa avrebbe ottenuto illecitamente delle agevolazioni

Catania. Una presunta truffa all'Ue e allo Stato da parte di una società operante nel settore dell'imbottigliamento di bevande gassate, per ottenere agevolazioni finanziarie per 3,2 milioni di euro è stata scoperta dai militari del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Catania che hanno denunciato sette persone, a vario titolo, per truffa aggravata e falso.
Secondo l'accusa, la società avrebbe ottenuto finanziamenti per realizzare due distinti impianti industriali destinati a produrre, ciascuno, lattine e bottigliette in pet da 33 centilitri, la cui ultimazione ed entrata in funzione era stata più volte proclamata. In realtà, è la tesi della Guardia di finanza, avrebbe invece effettuato investimenti limitati e totalmente difformi dagli originari progetti, integrando nelle linee produttive anche macchinari usati prelevati da stabilimenti in disuso.    
La presunta truffa sarebbe stata 'coperta' anche dagli organi contabili preposti al controllo, che avrebbero così tratto in inganno il ministero delle Attività produttive. Un rapporto è stato inviato al ministero per il recupero del contributo già concesso e alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Palermo, per i rilevanti profili di danno erariale. La società é stata denunciata alla Procura della Repubblica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati