Terremoto in Cile, i morti sono 700: si cercano i dispersi

Nelle aree colpite dal sisma si succedono atti di eroismo ed episodi di banditismo e sciacallaggio. Il governo impone il coprifuoco

Santiago. Case di legno che galleggiano nelle acque del Pacifico: non è un'immagine surreale evocata da Garcia Marquez ma la realtà del Cile dopo il terremoto di sabato nel quale sono morte più di 700 persone e che, scossa dopo scossa, sta lasciando nel centro-sud del paese una lunga scia di paura e distruzione.   
Nelle aree centro-meridionali nel paese sudamericano - in regioni quali Santiago, Talca Concepcion, Talcahuano, Constitucion - ieri è stata una domenica di dolore e di lutto, contrassegnata anche da veri e propri atti di eroismo dei soccorritori accorsi a dare aiuto ai sinistrati e da episodi banditismo di cui si sono resi protagonisti i saccheggiatori entrati in azione in varie località.    
Per far fronte agli atti di sciacallaggio, il governo ha deciso di imporre il coprifuoco nella regione di Maule e nella città di Concepcion, una delle più devastate dal sisma, dove, mentre i vigili del fuoco cercavano di estrarre dalle macerie decine di persone intrappolate polizia e esercito intervenivano per arrestare l'assalto a supermercati e negozi danneggiati.    
Si teme che il bilancio definitivo del sisma possa essere molto più pesante di quello finora annunciato. A fornire gli ultimi dati è stata la presidente Michelle Bachelet: "I morti accertati sono 708", ha detto ieri al termine di una riunione del comitato d'emergenza alla Moneda, aggiungendo che il numero delle persone disperse è "indeterminato". Solo a Constitucion, secondo quanto detto in tv dai soccorritori, i cadaveri finora recuperati sono circa 350.    
Le notizie negative non finiscono qui. La protezione civile ha già detto che un terremoto violento come quello di sabato apre la strada ad una lunga coda di scosse di assestamento. Ed anche molto forti: come per esempio quella avvertita in più punti della già martoriata area ieri alle 08:26 (ora locale) di magnitudo 6,1 sulla scala Richter. E quella di 6 gradi registrata alle 16:48 (le 20:48 in Italia).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati